Logo Maith
cosa facciamo
dicono di noi
cinque per mille
sostienici
contattaci
cosa facciamo

Gli ambiti socio-assistenziali in cui Maith opera sono vari.

Nelle scuole di ogni ordine e grado:

portare un animale nell’ambiente scolastico, consente ai bambini di beneficiare del contatto diretto con gli animali anziché apprendere le informazioni esclusivamente attraverso il materiale didattico o il computer.
L’interazione con l’animale permette al bambino di rafforzare il sentimento del proprio valore, favorire il suo sviluppo cognitivo, nonché le sue capacità di interazione sociale.

Alunni di scuole di diversi ordini e grado: Asili nido, Scuole d’infanzia, Scuole Primarie e Secondarie.

Il progetto può essere rivolto anche ad alunni diversamente abili con finalità ed obiettivi differenti in base allo specifico quadro di disabilità (Deficit a livello cognitivo, linguistico-espressivo, affettivo-relazionale, psico-motorio).

Maith con équipe professionali lavora nelle case di riposo, nei nuclei Alzheimer.

Tra i primi in Italia a supportare le Cure Palliative in Hospice con la mediazione degli animali per favorire la presa in carico del malato a 360° secondo la metodologia del Caring.

Collaboriamo da anni con il Comune di Milano nei Centri Diurni Disabili.

Nel gennaio 2016 è iniziato il progetto pilota presso la Casa Circondariale San Vittore nei reparti psichiatrici maschile e femminile con cani e conigli.

In sede a Ottiglio, è attiva la Fattoria Sociale:

La fattoria sociale è un’impresa economicamente e finanziariamente sostenibile che svolge l’attività produttiva in modo integrato con l’offerta di servizi culturali, educativi, assistenziali, formativi ed occupazionali a vantaggio di soggetti deboli, in collaborazione con istituzioni pubbliche e con il vasto mondo del terzo settore.

I NOSTRI OBIETTIVI
  1. la riproduzione dei valori di solidarietà, reciprocità e mutuo aiuto, nonché del patrimonio storico, architettonico, culturale e creativo, che rendono tipica la ruralità;

  2. nuove forme di welfare che valorizzino le specificità e le risorse delle aree rurali;

  3. l’integrazione tra l’attività agricola e l’offerta di servizi culturali, sociali, educativi, assistenziali, sanitari, formativi e occupazionali, a vantaggio di soggetti deboli;

  4. collaborazioni tra imprese agricole, soggetti del terzo settore e istituzioni pubbliche per migliorare la qualità della vita e l’integrazione sociale dei soggetti svantaggiati e delle aree difficili;

  5. progetti di ricerca, sperimentazione e diffusione di innovazioni per favorire lo sviluppo sostenibile nelle aree rurali, nonché per diffondere modelli d’uso e di valorizzazione delle risorse produttive, ambientali e culturali delle aree rurali, mediante le quali soggetti con bisogni e risorse diversificate trovino risposte di qualità alle loro esigenze;

  6. dimostrare che prendersi cura degli animali, può aiutare a prendersi cura di sé stessi



copyright 2018 @ Maith Onlus